PILLAR 1.9-Limitare il potere di banche ed istituti finanziari
Fase 1 - Misure Urgenti - Occupazione e Sviluppo
Print

Rivoluzione Economica

Pillar 1.10
Un fondo di responsabilità per il rilancio dell’economia reale


La Situazione Attuale

Dal marzo 2007, data che possiamo considerare l’inizio della crisi dell’attuale sistema economico, per tamponare il momento di difficoltà si è provato a iniettare liquidità diretta alle istituzioni in crisi, principalmente banche e governi centrali.
Sono stati predisposti programmi di finanziamento a basso costo (QE1, 2 e 3 in USA e gli Esfs in Europa, tanto per fare alcuni esempi) nella speranza di far ripartire l’economia.
Purtroppo però i risultati non sono arrivati, poiché i capitali immessi sono stati un buona parte  trattenuti per coprire le perdite o investiti in mercati speculativi: solo una piccolissima quota è andata nell’economia reale. Il risultato è stato da un lato un ulteriore aumento dell’indebitamento e dall’altro una stagnazione della produzione e dei consumi. Ovvero ci siamo ritrovati in una situazione peggiore di quella di partenza.
Ma cerchiamo di capire cosa è successo:

Questi due fattori insieme hanno strozzato il sistema produttivo e inciso fortemente sui consumi.

Il forte taglio dei costi in corso sia da parte dei governi centrali che delle imprese tampona il problema, ma non lo risolve anzi, nel tempo, lo aggrava. La conseguenza sarà infatti un generale ridimensionamento dell’economia con possibile discesa del PIL, insostenibilità del debito e crack finanziario.


Misure Urgenti

Occorrono misure urgenti per rilanciare l’economia reale e strumenti per destinare le risorse direttamente al sistema produttivo.
Il passo da fare è la creazione di un fondo strutturale (nazionale/europeo/internazionale) destinato al finanziamento di tutte le imprese o enti che ne facessero richiesta.
Tale fondo sarà finanziato con emissioni obbligazionarie garantite al livello centrale, con rating molto alto, e destinato alle medesime condizioni (tassi molto bassi) alle imprese.
A tutte le banche sarà imposta per legge la partecipazione al fondo al quale dovrebbe essere destinato, ad esempio l’1% del capitale complessivo.

I finanziamenti saranno accompagnati da una serie di condizioni da porre alle imprese. Se ne ipotizza un primo elenco:

Gli obiettivi strategici del fondo saranno:

 


Misure Urgenti per Occupazione e Sviluppo
Fase 2 - Cambiamenti, Rivoluzioni

 


Partecipa alla Rivoluzione: Condividi, Registrati e Commenta. Il cambiamento è possibile

 

LAST_UPDATED2