Rivoluzione Economica

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
I PILASTRI DELLA RIVOLUZIONE ECONOMICA
E-mail Print PDF

Rivoluzione Economica

Pillar 1.6
Convergenza tra valore di mercato e valore reale dei derivati


La Situazione Attuale

Il prezzo di ciascun bene è storicamente legato al valore di equilibrio che si stabilisce tra prezzo offerto (domanda) e richiesto (offerta).
Tale valore dipende da diversi fattori:

  1. disponibilità/domanda del bene;
  2. concorrenza/barriere di ingresso;
  3. costo di produzione.

Al variare delle condizioni sopraindicate i prezzi possono cambiare nel tempo per trovare nuovi punti di equilibrio. I mutamenti di prezzo delle materie prime rappresentano da sempre un fattore di rischio per gli operatori che si traduce in un costo aggiunto per tutta la filiera.
Per mitigare tale rischio sono stati creati degli strumenti derivati cha aiutano a tutelare i produttori da eventuali variazioni impreviste del prezzo delle materie prime, i futures. Tali strumenti sono nati per coprire i rischi finanziari derivanti da eventuali svalutazioni della merce a stock con una logica ben nota agli addetti ai lavori.
Il valore dei futures dovrebbe in teoria adeguarsi alle condizioni del mercato reale in funzione delle variabili succitate. In ogni caso i produttori o comunque gli offerenti e gli acquirenti della merce reale dovrebbero determinare il prezzo di equilibrio e i futures dovrebbero adeguarsi di conseguenza.
Tali strumenti finanziari, estremamente utili se correttamente utilizzati, sono però con il tempo degenerati diventando oggetto delle più dannose speculazioni.

Sono frequenti infatti fortissime variazioni del prezzo delle materie prime pur in presenza di identiche condizioni di mercato. Queste accadono perché molto di frequente è il mercato dei derivati a fare il prezzo del sottostante e non, come dovrebbe essere, il contrario.

Queste speculazioni hanno spesso spiazzato la filiera reale mettendo in crisi moltissime aziende.


Misure Urgenti

Quanto previsto dal PILLAR 1.5 è applicabile, con eventuali accorgimenti, anche agli strumenti derivati. Ma per determinare una vera rivoluzione e garantire una rispondenza dei prezzi alla realtà, i futures dovranno essere trattati solo ed esclusivamente dai possessori del sottostante. Questo implica, ad esempio, che solo chi produce grano o estrae petrolio potrà acquistare derivati sul grano o sul petrolio.

In questo modo il mercato sarebbe ripulito da attori che non c’entrano niente con il sottostante negoziato e che operano solo per fini speculativi.

 



Pillar 1.5


Pillar 1.7

 


Partecipa alla Rivoluzione: Condividi, Registrati e Commenta. Il cambiamento è possibile

LAST_UPDATED2  

click mapLa Mappa della Rivoluzione Economica e CulturaleLettura della Crisi AttualeFASE 1 - Misure UrgentiF1 - Misure Urgenti per Governo e SocietàF1 - Misure Urgenti per i MercatiF1 - Misure Urgenti per Banche ed Istituti FinanziariF1 - Misure Urgenti per Occupazione e SviluppoPilastro 1.1 Politica: Governare è una responsabilità ed un onore, non un privilegioPilastro 1.2 Cancellare gli sprechi e i finanziamenti ad attività improduttive dalla spesa pubblicaPilastro 1.3 Emersione del neroPilastro 1.4 Tassazione: favorire la produzione e chi lavora creando valore aggiuntoPilastro 1.5 Mercati finanziari: stabilizzazione dei prezzi di borsaPilastro 1.6 Convergenza tra valore di mercato e valore reale dei derivatiPilastro 1.7 Trasparenza del mercatoPilastro 1.8  Abbattere gli interessi sul debito degli Stati e superare la dipendenza dalle banchePilastro 1.9 Limitare il potere di banche ed istituti finanziariPilastro 1.10 Un fondo di responsabilità per il rilancio dell’economia realeFASE 2 - Cambiamenti, RivoluzioniPilastro 2.1 Politica: Etica, Morale e FormazionePilastro 2.2 Aziendalizzazione, trasparenza e meritocrazia nella pubblica amministrazionePilastro 2.3 Trasparenza e visibilità in tempo reale dell’uso del denaro pubblicoPilastro 2.4 Tassazione: ripartizione dei costi e crescita sostenibileF2 - Mercati - RivoluzioniPilastro 2.5 Sistemi di pagamento: Abbandono della carta moneta come forma di denaroPilastro 2.6 Ecosostenibilità e trasparenza: costi smaltimento e recupero, storicizzazione dei prezziPilastro 2.7 Istituzione di un’authority dei mercatiF2 Banche ed Istituti Finanziari - RivoluzioniPilastro 2.8 Ripartizione di oneri e benefici del credito, stop alla moneta bancariaF2 Occupazione e Sviluppo - RivoluzioniPilastro 2.9 Diffondere la conoscenza: portale del know-howPilastro 2.10 Garantire la qualità: formazione continuaFASE 3 - Sviluppo SostenibileConclusioniPartecipa alla Rivoluzione Economica e CulturaleLa Colonna Sonora della Rivoluzione Economica e CulturaleApprofondimenti

REGISTRATI e scarica l'eBook


Login

Referenti Territoriali