Rivoluzione Economica

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
PILLAR 1.6-Convergenza tra valore di mercato e valore reale dei derivati
E-mail Print PDF

Rivoluzione Economica

Conclusioni


Questo lavoro ha un obiettivo principale: scuotere e svegliare le coscienze.
È il momento di agire, facciamolo prima che sia troppo tardi.

Non possiamo pretendere che sia la classe dirigente attuale ad attuare questa azione rivoluzionaria. Occorre cambiare tutto. Siamo quindi noi, che fino ad oggi siamo stati spettatori passivi delle dinamiche sociali ed economiche, a dover spingere verso una vera svolta.

Il programma e le azioni proposte sono migliorabili e aperte a qualsiasi modifica, ma i principi devono rimanere ben saldi: moralità, tutela dell’ambiente, rispetto della collettività, premialità per chi crea valore aggiunto.

L’azione è volta a governare il cambiamento. Dobbiamo tornare a essere padroni di noi stessi, perché oggi non lo siamo.
Nessuno, banche o Stato che siano, potrà illegittimamente privarci dei frutti del nostro lavoro e della nostra libertà.

Oggi pochi ignoti gruppi ci governano e regolano i mercati traendone benefici enormi a nostre spese. Non si faranno da parte facilmente, ma rompere gli attuali equilibri di potere è fondamentale. Siamo tutti interessati dal cambiamento dell’attuale sistema: cittadini, imprese, Stati e persino i gruppi bancari più deboli.


Avviamo il cambiamento, abbiamo gli strumenti per farlo.

www.RivoluzioneEconomica.com



Approfondimenti


Le Tre Fasi della Rivoluzione Economica

 


Partecipa alla Rivoluzione: Condividi, Registrati e Commenta. Il cambiamento è possibile

 

REGISTRATI e scarica l'eBook


Login

Referenti Territoriali